Il colpo di scena

E’ quella situazione inaspettata, imprevista, che capovolge le aspettative maturate finora… spesso è il finale a sensazione che cambia l’andamento delle cose, di un film, un racconto, una trama… sfruttando le certezze acquisite sino a quel punto e che si rivelano infondate, errate o più semplicemente sono state costruire per essere ribaltate…
Il colpo di scena stupisce, emotivamente tende a dare un segnale forte che inverte lo stato d’animo… non sempre in meglio anche se spesso, fortunatamente, si passa da un’ipotetico epilogo amaro ad un lieto fine. 
Nella vita è diverso, perchè siamo attori e spettatori al tempo stesso, autori del nostro destino fino a quando si incrocia con quello di altre persone… per questo il lieto fine rimane, purtroppo, quasi sempre scritto solamente nella favole…
Eppure ci sono tracce, elementi, fessure che lasciano filtrare dei piccoli raggi di luce… sono gli indizi che non tutto è stato scritto, non tutto è come sembra… non importa quanti siano gli elementi che concorrono a determinare una convinzione… la fessura c’è sempre. Nella realtà purtroppo è difficile scorgere questi indizi ed è ancora più facile generalizzare, fare di ogni erba un fascio, scendere sul terreno arrendevole dei luoghi comuni e fingere, ignorare, voltare le spalle.. E’ un ottimo sistema per difendersi da ciò che appare improbabile, a volte impossibile, per quanto desiderabile… Ci vuole coraggio per attingere una singola goccia da un intero mare… sensibilità per cogliere un segno di vita nel deserto… amore anche… per sè stessi innanzitutto…
Possiamo scegliere di chiudere queste fessure con un sigillante e ignorarne la luce, oppure ascoltarle… solamente il cuore può decidere… la mente è già altrove, nel suo carosello di opinioni e convinzioni che diventano certezze, alimentate magari dalla condivisione con persone generiche che esprimono generica solidarietà… e farebbero e direbbero il contrario se fosse il contrario… sono i classici supporters… quelli che ti danno sempre ragione e aiutano a consolidare le nostre opinioni quando sono ancora confuse o poco certe.
Niente di male, in fondo accade quasi sempre… nella maggior parte dei casi ci si ferma già molto prima.. peccato però perchè non c’è bisogno di sfidare draghi nè serpenti, ma solamente di cambiare il piano di ascolto, è molto semplice… e le fiabe possono diventare a lieto fine… anche nella vita reale… terrena… ora…3

Dai le stelle a questo articolo