Il Corso

A meno che il passato non svanisca dalla mia mente, il mondo reale (che è il simbolo che il sogno di peccato e di colpa è terminato) sfuggirà alla mia vista. Come posso dunque percepire il mondo che il perdono offre? Quel mondo colmo soltanto di dolcezza? Il mondo reale significa la fine del tempo e posso percepirlo solo con occhi tranquilli e con una mente in pace che ha perdonato se stessa. Il mondo reale è un’unico istante… al risveglio…Il passato è stato fatto per nasconderlo. Poichè ciò che può essere perdonato è solo il passato, esso, una volta perdonato, svanisce.

power

La consapevolezza sarà lo strumento per la nostra salvezza. La salvezza è l’unica verità. La salvezza coincide con il perdono ed è l’unico miracolo. Il perdono è “…andare oltre…”

Vedere ciò che sta al di là. E al di là c’è solo gioia immensa, la felicità cui siamo destinati da sempre.

“Il dono più grande che posso farmi è aiutare mio fratello a ritrovare dentro di sè la sua propria naturale ricchezza”. Quando ho fame nutro il mio vicino, quando ho sete dò da bere al mio fratello”.

Ci sono capacità in noi che per lungo tempo sono rimaste inutilizzate e che ora dobbiamo riscoprire o, meglio, riportare alla luce. Questi talenti sepolti in noi ci aiuteranno a comprendere qual’è il nostro posto, la nostra funzione, il nostro unico, vero scopo. Non possiamo affrontare il cambiamento ed il nuovo mondo che verrà usando gli stessi strumenti che abbiamo utilizzato finora. E’ necessario rormare in noi una nuova coscienza, che generi un nuovo atteggiamento verso gli altri, il mondo e la vita stessa. Cominciamo prima a comprendere, accettare e poi perdonare noi stessi e il mondo. Successivamente chiederemo a “colui che viene con noi” in questa impresa di rimanere nella nostra consapevolezza: chiederemo al nostro “Sè”. Lasceremo che ci conduca dolcemente verso la verità e allora la verità correggerà tutti gli errori nella nostra mente. Al termine formeremo un nuovo stato mentale, un diverso sistema di pensiero.

Il Corso

“I miracoli nascono da uno stato mentale miracoloso, oppure da uno stato di propensione al miracolo”

“Il miracolo è la soluzione creativa ad un problema”

“Il miracolo è la cancellazione e la sostituzione di un sistema di pensiero scorretto con la visione dello Spirito Santo. La correzione dall’ego all’Io Sono.

“LA percezione è una scelta, non una realtà”. Ogni scelta stabilisce la mia identità. Smetto di credere al dolore e vedrò svanire ogni sofferenza come foschia al sole”.

Il Corso insegna a praticare il Perdono.

Vero Perdono: In realtà tu non sei lì. Se penso che tu sia colpevole, o che tu sia la causa del problema, se sono stato io a crearti, allora la colpa e la paura che ho immaginato devono essere dentro di me. Dato che la separazione da Dio non è mai avvenuta, io perdono sia te che me per quello che in realtà non abbiamo fatto. Ora c’è soltanto innocenza e io mi unisco allo Spirito Santo in pace.

“Tutto ciò che doni agli altri, lo doni sempre a te stesso: Donare è ricevere. Per ricevere dobbiamo donare tutto”, proprio come San Francesco d’Assisi.

“Ci sono molteplici verità, tutte ugualmente vere. Una per ciascuno di noi. Ognuno di noi è una Verità”.

Siamo tutti assolutamente protetti. Non siamo mai soli. Quindi non abbiamo bisogno di protezione.

“Libero mio fratello da tutti i pensieri di peccato e di colpache avevo nei suoi confronti. Il breve tempo che rimane dovrà essere dedicato a sentire la liberazione da tutte le catene che avevo messo a mio fratello, ma che erano state messe a me stesso”.

“Impariamo ad accettarci così come siamo, ad amarci profondamente, intensamente: si apriranno orizzonti inaspettati e favolosi. La meta del viaggio non è all’esterno, ma all’interno di noi stessi,è l’essenza più intima del proprio essere: E’ l’occhio del ciclone, la parte più quieta e silenziosa che si raggiunge dopo aver attraversato tutte le intemperie della vita”

“Se ami veramente, allora non desiderare di possedere chi o cosa ami, non attaccarti mai a nulla e a nessuno: amalo e basta, senza mai nulla chiedere in cambio, senza mai aspettarti di ricevere qualcosa, ma solamente per il puro piacere di condividere”.

“Solo quando l’amore che avrai buttato dentro di te comincerà a straripare, allora sarai circondato dall’amore di tutti coloro che da te lo hanno ricevuto, perché, per Legge Divina, te lo restituiranno indietro”.

“Non dobbiamo cercare qualcuno o qualcosa da amare. SIAMO soltanto AMORE in ogni nostra onda vibrazionale, in ogni nostra risonanza armonica.”

“La comunicazione ora è come quella di un neonato: I suoni che lui emette e i suoni che lui sente sono cose diverse in momenti diversi”.

LA PICCOLA FOLLE IDEA: Il Figlio di Dio si è dimenticato di… ridere…

“SONO L’UNICO RESPONSABILE della mia vita, anche del bene che non mi sono fatto”

“Il nome di Gesù è il nome di uno che era un uomo, ma che vedeva il volto di Cristo in tutti i suoi fratelli e ricordava Dio. Perciò si identificò con Cristo e non fu più uomo ma un tutt’UNO con Dio”.

“…Io non sono un’altra persona, io sono te…”

IL CORSO (“The Course”) non è la fine, è solo L’INIZIO

Il Corso
Dai le stelle a questo articolo