Il risveglio dell’incontro

Se qualcuno, anche solo uno si risveglia…

Uno

Il punto

.

E’ nulla confronto all’infinito.

Il nulla incontra un altro nulla.

Ora sono 2 punti

.. 

Ancora niente, nulla di cui preoccuparsi.

Ma fino a che il punto era solitario, si moltiplicava con sé stesso e restava sempre uno. 1×1=1

Ora sono due e si moltiplicano per sé stessi 2×2=4GoldenSection1

Perché è importante incontrare una singola persona?

Perché fin quando il bene è nella fase di uno non può agire, decomprimersi.

Ma è sufficiente il primo passaggio: 1+1 e già raddoppia di volume.

E’ l’inizio di un processo.

Che ha questo andamento di sviluppo progressivo

800px-Golden_spiral_in_rectangles.svg

Il difficile è l’inizio, solamente l’inizio, ma poi l’evoluzione diventa inarrestabile. E se dopo il primo ciclo di rotazione la quantità sembra ancora secondaria, la forza di questa quantità sta nel suo potere di sviluppo e una volta ultimato il primo ciclo quello che sta per accadere è devastante: una espansione inarrestabile. Una decompressione difficile nella prima parte ma solamente il primo ciclo è faticoso, solamente quello!

Come può quindi il bene decomprimersi?

L’amore è la sua arma Universale! La più potente. Bombardando di amore l’esercito del male può ribaltare completamente le sorti dell’incontro!

Posizionarsi nell’amore significa mitragliare il male, lanciare missili perforanti che abbattono il sistema creato come un recinto di mura insormontabili e sbriciolandolo nel nulla, in pochi istanti.

Basta una scintilla di luce, uno spiraglio…

Entriamo sul lato pratico.

Soffrire per i mali del mondo significa alimentarli, è il LORO gioco!!!

Lamentarsi per la cattiveria del nemico significa alimentarlo.

Avere un falso dio, falsi miti, deformare il proprio patrocinio sorgivo significa fare il loro gioco.

Ma l’universo ci guida, ci dà indicazioni di un percorso da seguire, ci dona tutte le energie necessarie per risolvere, reagire, agire, semplicemente riposizionandoci nel bene, nell’amore.

Questo significa l’amore universale e non è un modo di dire, un luogo comune, una barzelletta.

Identificando i propri valori CADONO I MITI DEI FALSI VALORI.

Non serve accusare politici o malavitosi, sono vittime né più e né meno di quanto lo siamo noi!

Quello che è scritto in un libro o su un giornale, quello che viene detto alla radio o in televisione, dal pulpito o dal palcoscenico è un frutto della mente umana conseguente alla lettura mentale di qualunque argomento o valore. Ecco perché nascono scibili, vangeli, enciclopedie, collane, migliaia e migliaia di testi su ogni singolo argomento ma ogni argomento è trattato e ritrattato in migliaia di modi diversi da migliaia di persone diverse che sostengono una cosa simile in maniera diversa.

Il male desidera il caos, lo produce, diventa quasi impossibile con questo sistema attuale distinguere il giusto dall’ingiusto, c’è sempre un:

“Sì è giusto ma…”

“Mi piace ma…”

“E’ bello ma…”

“Lo amo ma”

MA cosa?

MA come?

Come è possibile amare nel “forse” o nel “dipende” ?

Questo è il caos! Il disordine mentale!

MENTALE!

Il cuore non va mai in disordine perché è l’organo dell’amore.

Ma il sistema si è spostato sulla cultura, sul denaro, sugli averi, la sicurezza, l’ideologia, sul mentale, dove basta dire una cosa per renderla reale. E non importa se sia verità o falsità anzi, se si propagassero solo falsità sarebbe tutto più semplice, no! Si mischia tutto e non si capisce più nulla!

Chi può permettersi OGGI di affermare UNA, una sola indiscutibile verità?

Tutte le ideologie sono destinate a crollare tranne l’ideologia del cuore.

I politici ne stanno uscendo pazzi! PAZZI!!!

E il male gode, gode da impazzire!

“Votate, votate dai! Tornate a votare ancora una volta, manco sapete più per chi, manco lo sanno loro, cambiano nome, cambiano bandiera, cambiano idea, è il caos… che spettacolo!”

Il male ha usato i punti di forza del bene e li ha trasformati in punti di debolezza, si è insinuato proprio lì, dove stavano la stabilità, i sentimenti, i valori, l’ideologia, la fede spirituale creando il CAOS assoluto.

Religiosi che ammazzano religiosi! Ma di cosa stiamo parlando??

Politici che litigano tra politici, con i loro stessi confraterniti, si inculano a vicenda!

“Degrado, squallore, ipocrisia, depressione, confusione… è il momento di schiaccarli, alzare i prezzi, spremerli fino all’ultimo! Vai con la benzina, le bollette, sempre più tasse, non basta spremere gli evasori, spremiamo anche i presunti evasori! Vai cosììììì hahahahahahaha!!!” 

Pittori che dipingono l’orrido, scultori che scolpiscono l’orrore, memoriali di celebrazioni per ricordare, perché “non bisogna dimenticare” hahaha con le loro stesse debolezze, con i loro canoni etici e con i loro presunti valori li stiamo sommergendo! Generano e alimentano energia malevola persino quando sono convinti di fare del bene, del buono, sono convinti di sensibilizzare e rendere memoria e onore e riescono persino a tenere in vita sorgenti di dolore che si erano estinte!

Posizionarsi nell’amore significa anche non ridare più un solo istante di energia al dolore del passato!

E’ ingiusto? Certo chè è ingiusto se cadiamo nella trappola del male, se applichiamo il nostro presunto criterio di “bene”.

Il sole sorge oggi come allora, è questo che dobbiamo ricordare, memorizzare, divulgare!

I colori del tramonto, il profumo dei fiori, il cielo azzurro, le onde del mare.

Fare l’amore nelle acque, con le nuvole, l’erba, la roccia e le piante, accarezzare, toccare, sentire, provare, amare e godere di tutto questo.

Cosa avete provato baciandovi sotto le stelle, o sulla spiaggia, o in mezzo ai fiori? E quante volte lo avete fatto?

Devo continuare così… a fare esempi?

Quanto desiderate un abbraccio, un dolce bacio al chiaro di luna?

Dimmelo, ditemelo: quanto lo desiderate, quanto?

E quanto costa? Chi lo impedisce?

Non potete comprarlo! Eppure è gratis!

Preferite lamentarvi però, sognarlo, reprimervi e negarvelo, piangere ma restare lì a soffrire, magari nella coppia malata, nella relazione che non va.

Posizionarsi nell’amore significa portare dentro di noi i colori del tramonto, le magie dei colori, della luce, delle forme del mondo. Bisogna conoscerle, esplorarle, scoprirle e custodirle, è il patrimonio sorgivo: è li che ci sono le risposte, le soluzioni, i grandi segreti dimenticati.

La rinascita avviene nel posizionamento.

Il risveglio dell’incontro
5 (100%) 9 votes