Pannelli solari: una “malattia” contagiosa

Secondo una ricerca americana i pannelli solari, quando appaiono su un tetto, diffondono un’epidemia in tutto il vicinato,

Interessante notizia via Science Daily. Secondo una ricerca delle Università di Yale e di New York, sembra che l’installazione di pannelli solari causi una specie di “effetto valanga” che induce intere aree ad adottarli in massa.

I ricercatori hanno esaminato zone di installazione in California, dal gennaio 2001 al dicembre 2011, e hanno scoperto che i residenti di un particolare quartiere sono più propensi ad installare pannelli solari se già ce ne sono nella loro strada. E i numeri dicono che dopo un incremento del 10% di adozioni, è probabile un ulteriore incremento del 54% da parte del vicinato.

D’altronde è comprensibile: i pannelli solari, messi in bella mostra sui tetti, sono bravissimi a fare pubblicità a se stessi. E l’entusiasmo e la convinzione con cui in genere vengono adottati, spingono i vicini a fare domande e a richiedere chiarimenti con la sicurezza di essere ben accolti ed aiutati nell’intraprendere lo stesso passo.

Una piccola curiosità: secondo la ricerca, i più disposti all’imitazione nell’installazione del fotovoltaico sono uomini tra i 45 e i 65 anni con la propensione al fai-da-te. Sospetto che qui da noi le statistiche sarebbero piuttosto diverse: giovani 30-40enni con la propensione alla cultura scientifica e tecnica…

Fonte: http://petrolio.blogosfere.it/2012/10/pannelli-solari-una-malattia-contagiosa.html

Pannelli solari: una “malattia” contagiosa
5 (100%) 1 vote

Lascia un commento