Promesse elettorali

E’ certamente una cosa molto bella vedere l’impegno dei grandi governanti, o aspiranti tali, nell’autoproclamarsi, autocelebrarsi, calcolando voto dopo voto, promessa dopo promessa l’andamento della propria campagna elettorale.

E’ uno dei momenti migliori dal punto di vista sociale, in cui il Grande Circo si mette in moto e lavora a pieno regime per trovare ogni modo di affermarsi, non importa come, non importa lo stile, importa che i voti arrivino, abbondanti, tanti, tantissimi… Poi nasceranno le alleanze, quelle vere, basate sulla condivisione di intenti e ideali al fine di determinare un regime di stabilità e fratellanza che possa quindi riflettersi nel benessere sociale, propagando trasparenza, fiducia e soprattutto coerenza.

elezioni6

Una volta si diceva che comprare i voti, pagando singoli elettori o gruppi di votanti, fosse contrario non solo all’etica ma persino, giustamente, alla legge stessa.

Oggi per fortuna le cose sono cambiate ed è possibile acquistare voti a oltranza, è un chiaro segno del progresso, della liberalizzazione, una conquista! E’ possibile persino andare in televisione e convocare i giornalisti per annunciare soldi, pagati dal politicante stesso in prima persona! Votatelo, eleggetelo e LUI vi darà denaro, rimborsando spese ingiustamente sostenute! Non c’è neanche più bisogno di avanzare proposte di sviluppo reale, basate sul progresso sociale, sul benessere inteso come programma politico che abbia il singolo cittadino come protagonista… NO!!! Il benessere di un paese si misura dalla felicità della classe politica, ormai, se loro sono felici significa che il paese è felice!

elezioni3

Peccato che ultimamente era diventato difficile banchettare a spese dello stato, ecco perchè sono così furiosi, determinati, irascibili, litigiosi: non sono felici!

Brutto mestiere il politicante: sei costretto a impegnarti sempre di più per spremere sempre di più le risorse nazionali, umane e materiali, le strutture e le istituzioni e quando c’è un intoppo basta muovere le pedine giuste e… voilà! Come per magia nascono leggi e misure che consentono di muoversi a piacimento. Splendido!

Sarebbe sufficiente che “loro” si illuminassero, provassero a pensare al cittadino e non alla loro classe, basterebbe un gesto di lealtà sociale per avere il VERO benessere sociale, basterebbe la coscienza, il buon senso e più semplicemente un pò di amore in queste anime governate dal potere, dal narcisismo, dall’egocentrismo, dal protagonismo, per avere una visione diversa delle cose. I messaggi lanciati nel periodo pre-elettorale riflettono la realtà nazionale: i loro litigi, le loro disputi, gli insulti, le provocazioni, le battaglie verbali, gli scontri, le diffamazioni, tutte queste speculazioni che avvengono sempre tra di loro e MAI nell’interesse dei cittadini, sono i prodromi per un futuro tutt’altro che sereno.

elezioni

Come un buon genitore, ogni politico dovrebbe essere esempio rappresentativo da cui attingere saggezza, modello comportamentale, maestri di vita. Qualunque cosa accada la loro grave mancanza non sarà certamente quella di aver avuto insufficienti voti, insufficienti poteri, insufficienti strumenti ma solamente quella di aver proposto, fin da subito, un modello basato sull’avidità e sullo scontro, sulla prevaricazione e sulla discordia. Questi sono i loro semi e questo, da tempo, cresce… Tutti sognano una classe politica centrata sull’amore, con dei valori che non siano precostituiti o peggio ancora riferiti al medio evo…

Quando ci si ritrova nelle mani di una banda di circensi che gioca sullo spettacolo, sul diverbio, sullo sgambetto all’avversario, sulle alleanze d’interesse: non c’è comunione di intenti, l’unico collante è avere lo stesso nemico.

elezioni4

I cittadini vogliono pace, trasparenza, coerenza, lealtà, fratellanza, sorrisi…

Purtroppo offrono l’esatto contrario e non ci sono alternative! Il modello basato sul litigio e sulla rivalità continua a prevalere perchè non ne conoscono altri!

Ma per fortuna non durerà a lungo: sta per giungere una nuova era, centrata sull’amore: a questo dobbiamo veramente credere, con profonda fiducia interiore. Loro non possono cambiare il mondo, ma noi possiamo cambiare loro.

elezioni7

Sensibilizzandoli, illuminandoli… se il modello genitoriale è malato a volte un bambino può guarirlo, essere lui l’esempio da seguire, un abbraccio sincero può cambiare il mondo… ed è questo, solamente questo che può accadere… il resto è solo polvere, grida, schiamazzi, promesse da mercante in fiera:

  • “Votate me e avrete questo”
  • “Datemi fiducia e vi pagherò, avrete rimborsi, condoni…!!!”
  • “Votate contro!”
  • “Votate, votate, votate!!!”

ELEZIONI: CHIUSI I SEGGI PER REGIONALI E AMMINISTRATIVE

Ma un giorno saranno loro a voltarsi, sentire una luce e un calore diversi, è sufficiente un bambino per cambiare il mondo, proviamoci, insieme, proviamoci davvero…  😀

Promesse elettorali
5 (100%) 2 votes

Lascia un commento