Quei raggi dal cosmo

Raggi cosmici ci giungono dagli spazi intersiderali attraverso l’atmosfera terrestre con velocità uguale a 300.000 km al secondo. La loro energia è immensa. Sono radiazioni luminose di energia pura che provengono dal nostro sole, da altri soli, stelle, ammassi stellari e formazioni gassose interstellari, etc.

La loro intensità energetica aumenta proporzionalmente alla distanza dalla superficie terrestre. Essi danno le più alte frequenze finora mai registrate. Frequenze intorno ai centomila GeV. (Un GeV equivale a mille miliardi di elettroni-volt). I raggi cosmici hanno rivelato un grande potere di penetrazione. Essi compiono sui nuclei atomici fatti identici a quelli che si ottengono negli acceleratori di particelle.

Si ipotizzò anche l’esistenza di un “Ev”,  un attivizzatore centrale o Nucleo Primo della Vita, cioè l’energia che attua l’individualità pensante, quindi la Mente. In tempi recenti la si è chiamata Energia del Punto Zero, ma anche Particella di Dio.

 RAGGI DI LUCE

Il corpo umano è ininterrottamente attraversato da queste particelle microscopiche di energia cosmica. E’ soggetto ad un vero e proprio bombardamento di elementi nucleari. Ossigeno, carbonio, azoto, idrogeno, come noi li assorbiamo, sono derivati da processi nucleari. Questi elementi, indispensabili alla vita umana e a tutte le forme viventi del pianeta terra, contengono innumerevoli particelle di materia cosmica sotto forma di energia, perché permeati di raggi cosmici. L’ossigeno, il carbonio, l’azoto, l’idrogeno ci giungono saturi di energia radiante e non soltanto di quella assorbita attraverso i vari strati cosmici, ma anche di tutte le radiazioni emesse dalle radio-onde, dal terreno, dalle acque, dalle piante, dagli animali e, dai rapporti interindividuali, vale a dire le relazioni umane.

I raggi cosmici, al pari del cibo, dell’acqua e dell’aria che respiriamo, sono fonte di energia vitale, chiamata Radio Attività Vitale (RaV).

RADIAZIONI SOLARI

La trasformiamo e la immagazziniamo tutti i giorni, in ogni momento. Alimenta le nostre funzioni vitali. La elaboriamo attraverso le nostre ghiandole endocrine.

Ora è evidente che l’energia viene ma l’energia anche va

E deeeeve andarsene, maaai trattenere nulla!

Tutto ciò che trattengo lo perderò e mi farà anche ammalare!

Questo è fondamentale!!!

Dobbiamo essere in grado di scindere tutta l’energia che ci arriva in parte per la nostra personale funzione vitale e in parte (quella in eccedenza) per irradiarla all’esterno, agli altri, al mondo che ci circonda.

Molti individui cosiddetti “aperti” ricevono e immagazzinano una grande quantità di energia, altri, meno ricettivi e quindi “più chiusi” ne incamerano meno. Tutti, comunque, dovrebbero imparare a gestire questa fonte di ricchezza. Soprattutto imparare a “donare” quella in eccesso.

Come? Con la propria attività vitale. Lavorando per l’umanità, per gli altri oltre che per se stessi. Altrimenti, se non saremo capaci di fare ciò, ci saranno dei blocchi energetici, anche importanti, all’interno del nostro corpo. Blocchi che causeranno la malattia.

RAGGI COSMICI 4

Se non si trasforma la radiazione cosmica in radioattività vitale, cioè energia vitale, e parte in energia radiante donata all’esterno (anche con l’amore quando si è in amore), allora insorge la malattia. Come si sa il cancro è spesso provocato proprio da un blocco energetico presente in noi, oltre che da cause ambientali sfavorevoli all’organismo come l’inquinamento, l’alimentazione etc.

Irradiare la propria energia è importante, molto importante.

Pertanto la parola d’ordine è “APRIRSI!”

Con il Risveglio. Il risveglio della coscienza. La consapevolezza. La responsabilità. La volontà e il senso etico.

Ci sono persone molto abili a irradiare l’energia vitale che ricevono in eccesso dall’universo “attuando” questo potere. Sono stati definiti “guaritori” perché, irradiando la loro  RaV, ai pazienti, producono in questi la riattivazione dei centri e degli organi bloccati, disintonizzati o isolati dal funzionamento globale del corpo. Il centro o l’organo in “disordine”, ricevuta la nuova carica, si rimette in sintonia e ricomincia ad allinearsi al funzionamento di tutto il complesso organismo.

Queste persone vengono chiamate “sciamani”, ma anche “prano-terapeuti”. Ci sono poi gli “operatori di Luce” che agiscono e interagiscono proprio con i raggi cosmici, l’energia radiante e la forza vitale.

SCIAMANI

In sostanza l’individuo assume grandi quantità di radiazioni cosmiche, le trasforma in energia vitale biologica che, in parte, dona all’esterno sotto forma di energia radiante, il vero e unico “potere”. L’aura che circonda il corpo fisico è proprio una manifestazione di questa energia e varia d’intensità e colore a seconda della sua salute.

RAGGI COSMICI 2

Si attua il “Potere”con il pensiero e con l’azione. Il pensiero gestisce la forza vitale e si estrinseca nell’azione.

Una società in cui manca il lavoro è una società bloccata, in cui insorge la malattia. Quando gli individui sono mutilati dalla loro possibilità di prestare la propria opera al servizio della comunità e quindi donare veramente la propria energia agli altri, allora il malessere sociale si trasforma in malattia, in cancro. E questo cancro prende tutti, anche chi governa. Ne siamo testimoni oggi…

contagocce3

 

Chi governa senza “donarsi” alla collettività “non attua il potere” e quindi non ha alcun potere. E’ solo malato.

RAGGI COSMICI 3

In conclusione, imparare a padroneggiare, coordinare e irradiare la propria Energia Vitale come anche governare i pensieri (che sono la più profonda manifestazione dell’Ev, l’energia del Nucleo Primo)è il vero compito dell’umanità.

Serve solo Comprendere Che Cosa Siamo.

Dio si manifesta attraverso di noi.

 

Quei raggi dal cosmo
5 (100%) 5 votes